Home > varie > Privacy: 10 punti su facebook

Privacy: 10 punti su facebook

novembre 16, 2008

Leggevo per caso la privacy di facebook e volevo raccogliere e commentare 10 punti della loro politica sulla privacy che ritengo interessanti:

1. Può raccogliere informazioni su di te da qualsiasi parte e tu lo autorizzi

Facebook può anche raccogliere informazioni su di te da altre fonti, come giornali, blog, servizi di messaggistica istantanea e altri utenti su Facebook attraverso le funzionalità del servizio (ad esempio i tag delle foto) per offrirti informazioni più utili e un’esperienza personalizzata.

2. Se hai meno di 13 anni non puoi iscriverti, se sai che qualcuno con meno di 13 anni si è iscritto…

Facebook non raccoglie o richiede consapevolmente informazioni personali ai minori di 13 anni né consente a queste persone di registrarsi. Se hai meno di 13 anni, ti preghiamo di non tentare di registrarti su Facebook o di inviarci informazioni personali, compreso il tuo nome, indirizzo, numero di telefono o indirizzo e-mail. Nel caso in cui ci rendessimo conto di aver raccolto informazioni riguardo un minore di 13 anni senza verificare il consenso dei genitori, elimineremo queste informazioni il più velocemente possibile.

Una chicca:

Se credi che potremmo avere delle informazioni riguardo un minore di 13 anni, ti preghiamo di contattarci all’indirizzo privacy@facebook.com .

potrei farci un pensierino…

3. Le ragazzine in mutande su facebook chiedono il permesso ai genitori per iscriversi?

I ragazzi di età superiore ai 13 anni, ma ancora minorenni, devono chiedere il permesso ai genitori prima di comunicare informazioni di qualsiasi tipo su internet

4. Possiamo mandarti tutta la spam del mondo…. occasionalmente

È possibile che tuo nome e il tuo indirizzo e-mail vengano utilizzati occasionalmente per inviarti comunicazioni sui nuovi servizi offerti da Facebook.

5. Tutti possono tracciare una mappa di come sei fatto

Il tuo nome, i nomi delle reti di cui fai parte e la miniatura della tua immagine del profilo saranno visibili nelle ricerche su Facebook e potrebbero essere messe a disposizione di motori di ricerca di terzi. Lo scopo di questa procedura è quello di consentire ai tuoi amici di trovarti e contattarti più facilmente.

Questi sono solo alcuni dei punti che mi hanno colpito, ce ne sarebbero almeno una 50ina su cui discutere, ma per adesso non importa vero? Aspettiamo prima che succeda qualcosa…

6. È un tuo diritto ricevere nostre email, anche se non vuoi:

In generale, puoi chiedere di non ricevere più tali e-mail dalla pagina Notifiche. Facebook tuttavia si riserva il diritto di inviarti notifiche riguardanti il tuo account anche se hai disattivato tutte le notifiche e-mail volontarie.

7. Tutto quello che sei tu è continuamente venduto alle major per far soldi e venderti sempre più cose:

Facebook può trasmettere a terzi le informazioni presenti nel tuo profilo senza tuttavia comunicare la tua identità. Tale procedura viene utilizzata, ad esempio, per individuare quante persone in una rete amano un determinato gruppo musicale o un film e per personalizzare la pubblicità e le offerte promozionali che ci consentono di tenere in vita Facebook

8. Appena riusciamo a farlo leggeremo la tua chat/il tuo blog e pubblicheremo tutto per farti felice:

Le informazioni su di te raccolte da altre fonti, compresi, senza limitazioni, giornali e fonti Internet quali blog, servizi di messaggistica istantanea, sviluppatori della piattaforma Facebook e altri utenti di Facebook, possono essere utilizzate per integrare il tuo profilo.

9. Daremo le tue informazioni sempre e comunque, anche se non vuoi, per star bene noi e far guadagnare altri e se lo scopri diremo che è stata la polizia e tu ci hai autorizzato..

Non comunicheremo le tue informazioni di contatto a terzi senza il tuo consenso. Le tue informazioni vengono condivise con terzi solo in particolari circostanze in cui tale condivisione 1) sia ragionevolmente necessaria per offrire il servizio, 2) sia richiesta dalla legge, o 3) sia stata autorizzata da te.

10. Se uno sviluppa applicazioni che si interfacciano a noi, sei nella cacca…

gli sviluppatori terzi che hanno creato e implementato Applicazioni della piattaforma (“Sviluppatori di applicazioni”) possono accedere alle tue informazioni personali (eccetto le informazioni di contatto).Facebook non monitora né fornisce approvazione agli Sviluppatori di applicazioni e non può controllare il modo in cui tali Sviluppatori di applicazioni utilizzano le informazioni personali ottenute mediante Applicazioni della piattaforma.

Questi sono solo alcuni dei punti che mi hanno colpito, ce ne sarebbero almeno una 50ina su cui discutere, ma per adesso non importa vero? Aspettiamo prima che succeda qualcosa…

Categorie: varie
  1. Non c'è ancora nessun commento.
I commenti sono chiusi.
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower