Home > varie > nexus s rooted on ubuntu

nexus s rooted on ubuntu

settembre 1, 2011

1. Premetto che non è stato facile. ho sudato freddo e tutto per una mia curiosita’.
2. Premetto questo e anche che questo tizio (http://sites.google.com/site/zeta/nexus-s/update-rooted-nexus-s-to-2-3-4-build-grj22) mi ha salvato la vita.

Per rootare il Nexus S ci sono milioni di guide ognuna aggiornata al momento dell’upgrade.
Ogni guida ha le sue app e il suo modo per inserire un app che si chiama SuperUser .

superboot
prima cosa bisogna avere il superboot, un file ZIP che al suo interno ha delle utility per sbloccare il bootloader di Android.

il file lo trovate qui : —> 1.0-GRJ22-nexuss-superboot.zip

scaricato il file basta estrarlo e posizionarsi dentro.

udev

seconda cosa bisogno istruire udev che android è un device usb, per istruirlo basta creare un file

echo ‘SUBSYSTEMS=="usb", SYSFS{idVendor}=="18d1", MODE="0666"’ | sudo tee /etc/udev/rules.d/51-android.rules

clockwork

poi un tool finale è il mitico clockwork, che mi ha salvato la vita nel momento di maggior bisogno.

clockwork è un tool completamente testuale da usare come menu in caso di problemi tipo il mio (ho cancellato tutto , anche il file boot.img !)
per poterlo usare basta entrare in recovery mode (VolUP + power ) e lanciare da PC questo comando:

./fastboot-linux boot recovery-clockwork-5.0.0.0-crespo.img

Ovviamente il Nexus deve essere attaccato via USB.
il file lo potete trovare qui: recovery-clockwork-5.0.0.0-crespo.img

La situazione è questa.
Io faccio il mio shutdown normale…
Attacco la chiavetta usb al cell e al PC…
Poi premendo il tasto volumeUP e Spegni parte il mio bootloader lockato, ok?

unlock bootloader

per sbloccare il bootloader è una cazzata, basta andare nella cartella superboot che abbiamo spacchettato prima e lanciare il comando

./fastboot-linux oem unlock

andare avanti dicendo che sei sicuro e via hai sbloccato il bootloader.

Il problema per me,, è arrivato con la merda di script definitivo della madonna in calore, il comando "install-superboot-linux.sh" che mi ha sputtanato tutto il FS android.

Lanciando il comando in teoria tutto doveva succedere da solo, montare un immagine copiare un file e riavviare.
Invece mi ha rimosso la root , cancellato i file di boot e fatto una pernacchia.

lo sapevo che non dovevo usare roba troppo nuova.

ho iniziato quindi a cercare un po’ di gente che si era fatta dei backup del nexus s e li aveva postati in giro.
roba incredibile, riuscivo a fare il restore di backup provenienti da device diversi. .. alcuni andavano , ma poi il touch si staccava non rispondeva e ancora peggio lo schermo si spegneva.

Disperazioine.. non trovavo nulla.
non avevo un immagine e non potevo ripristinare nulla perchè nemmeno l’utility di restore funzionava..

alla fine il tipo cercando disperatamente un backup per l’ultima build grj22 ho trovato questo tipo:

http://sites.google.com/site/zeta/nexus-s/update-rooted-nexus-s-to-2-3-4-build-grj22

che anche se non lo sa ha postato 3 file che mi hanno permesso di

1. inserire un firmware vecchio ma funzionante del nexus s ( FILE 1 )
2. aggiornareil firmware all’ultima build —> ( FILE 2 )

3. Inserire la cazzo di app SuperUser.apk per poter finalmente rootare il mio device android senza cazzi per la testa —-> (SU.zip)

per farlo non ho fatto altro che :

1. avviare il nexus in recovery mode: VolUp + power
2. lanciare da pc il comando

./fastboot-linux boot recovery-clockwork-5.0.0.0-crespo.img

Installare "from zip sdcard" prima il FILE 1, riavviare , installare il FILE 2
quindi arrivare nella situazione iniziale, prima della distruzione di tutto il cell

quindi andare ancora una volta in recovery mode e installare lo zip finale : SU.zip

al riavvio sarete felici.
sicuro.

Categorie:varie