spamc/spamd su ubuntu

dicembre 14, 2012 Commenti disabilitati

Ho configurato mutt + spamassassin e vorrei che spamassassin si attivasse da solo al boot, per farlo non ho trovato molto HOWTO in giro, quindi ho deciso di farne uno io.

Prima di tutto bisogna installare spamc, il client di spamassassin che ci permette di capire quando una mail è spam o no.

1. Installare spamc.

sudo aptitude install spamc

2. Quindi modifico /etc/default/spamassassin per abilitare al boot l’avvio di spamd. basta cambaiare nel file le seguenti info:

ENABLED=1

Per far aggiornare spamassassin automaticamente e farlo diventare piu’ esperto bisogna modificare anche questa variabile al fondo del file:

CRON=1

(in questo modo dovrebbe fare un sa-update ogni notte)

3. facciamo parire spamd:
Quote:

sudo /etc/init.d/spamassassin start

4. modificare il file ~/.procmailrc così da mandare tutto le mail marcate come spam nella cartella ~/spam/
Quote:

:0fw:spamassassin.lock
| /usr/bin/spamc
* ^X-Spam-Status: Yes
spam/

e con questo dovrebbe essere tutto.

This information was collected from the following places:
http://www.howtoforge.com/forums/showthread.php?t=28534
http://samat.org/pages/speeding-up-s…nd-ubuntu.html
http://spamassassin.apache.org/

Installazione Ubuntu

dicembre 5, 2012 Commenti disabilitati

Ieri ho fatto una bella lezione al Poli e lascio qui un ricordo delle slide dell’Installazione Ubuntu

Categorie:varie Tag:, , ,

Bacula talk

novembre 23, 2012 Commenti disabilitati

Mercoledì  21/11 ho tenuto al Politecnico di Torino un talk su Bacula al Poli.
Qui ci sono le Slide che ho fatto : Bacula: the leading Opensource Backup Solution
Aggiungo per info che le slide sono prese e modificate direttmente dal sito Bacula.org > Presentation

enjoy

Categorie:linux Tag:, , ,

V4V

novembre 6, 2012 Commenti disabilitati

Ieri 5 novembre ho visto V per Vendetta.
Non era la prima volta che lo vedevo ma ieri è stato particolarmente bello farmi coinvolgere e

lasciarmi scivolare dentro uno dei piu’ bei film degli utlimi 10 anni.

Alcune delle cose che più mi hanno colpito sono le frasi di V e l’idea che c’è alla base di tutto.
Ad esempio il fatto che non conta tanto quello che facciamo noi come singoli, ma il siglificato

che i nostri gesti vengono dati dagli altri.

Potrebbe essere anche essere considerato una pazzia distruggere un palazzo, ma se quel palazzo
e’ un simbolo, se c’è un malore a livello sociale questa pazzia sparisce e si trasforma in speranza.

V per Vendetta è un film di speranza, di rabbia e di libertà.
Un film che ogni persona che si sia mai chiesta: “Ma io cosa posso fare per cambiare qualcosa?” dovrebbe vedere.

Un altra frase che fa capire quanto sia reale questo film ancora nei giorni nostri è :

Non sono i popoli che dovrebbero avere paura dei governi,
Sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli

Queste parole, che sembrano un semplice principio di democrazia, credo che abbiano un significato più profondo.

Ormai la parola Democrazia viene utilizzata ogni giorno, violentata e stacciata senza più nessun rispetto.

Demos=Popolo, il popolo che non crede più nei partiti nella politica
che crede che politica sia solo il talk show, Bruno Vespa, Floris, Bersani, Crozza e il Nano con le sue barzellette

La politica è tutto, anche se non lo vediamo.
mercato o supermercato ? lattuga o carne ? mare o montagna ?
e poi certo ci sono gli estremi, quelli che considerano o bianche o nere le cose.
Perchè è giusto che ognuno possa scegliere quello che deve fare.

Perchè ognuno abbia il diritto e il dovere di poter decidere

Craxio=Potere,perchè se non dai potere alle persone, si prenderà in mano tutto una sola persona.
E questo sistema lo conosciamo fin troppo bene, ed è fin troppo facile lasciare tutto in mano a chi crediamo

piu’ esperto così da non doverci più pensare e ridere davanti al televisore.
E piangere quando finisce da mangiare.
Il potere ti permette di dire basta,
il potere di puo’ far protestare
il potere di propone nuovi modelli di ragionare.

No, niente illusioni, non è molto quello che abbiamo.. ma se ancora ce l’abbiamo sarebbe meglio tenercelo stretto.

Categorie:pensieri, varie

Akira, divagazioni e politica

ottobre 30, 2012 Commenti disabilitati

Ieri ho visto Akira, in underscore_TO*.
Un bel film, un ottimo anime, ma c’è stato qualcosa che mi ha lasciato perplesso

in fantascienza ci sono un sacco di storie sulla 3 guerra mondiale e come potrebbe succedere.

La probabilità però che l’essere umano produca un arma capace di distruggere se stesso andrebbe
contro al principio di conservazione di ogni animale.

Questo mi ha fatto riflettere sul fatto che le armi nucleari che oggi vengono tenute a livello geopolitico, non sono altro che deterrenti.

E’ un modo per potersi sedere al tavolo dei potenti e dire

“Hey – Ci sono anch’io”

Stati Uniti, Russia, Europa occidentale hanno le armi nucleari da anni
e in continua ascesa sono tutti gli stati orientali che ora hanno deciso di partecipare anche loro al gioco dei potenti.

In questo gioco geopolitico, manca solo l’Iran, che come un bambino un po’ schifato da tutti
si è fatto coraggio e ha voluto fare anche lui il duro (come Tetsuo nel film), decidendo che no, non è giusto che al gioco dei potenti partecipino solo gli altri.

In un gioco dove un arma è solamente uno spaventapasseri, si potrebbe continuare a stare tranquilli.
Si potrebbero ignorare tutti i problemi che politica e interessi economici spingono le varie nazioni a litigare tra loro.

Del resto il popolo è un bambino (cit. Ascanio Celestini) e fino a quando al popolo non togli da mangiare
il popolo non piange.
Certo, ci saranno sempre dei ragazzi che protesteranno, ma a chi importano quelli, vero?

Finchè non toccano il vissuto, la parte piu’ vicina a noi, che cosa guardiamo a fare i discorsi di un politico
o di un altro se poi non cambia niente ?

qualunquismo, populismo, tanto sono tutti uguali, magna magna…

è solo quando ti tagliano la pensione, quando lo stipendio si riduce, quando il latte costa di piu’ che inizi
a pensare che questa gente ti sta rubando ogni piccolo pezzo di vita che tu ti sei sudato.

No, no.. non c’è bisogno di trovare scuse, è solo una mia riflessione personale, non devi accampare scuse

sul perchè non ti interessa la politica, o sul come il tuo approccio verso il mondo che ti stia intorno sia diverso.

Di solito l’uomo perde un sacco di tempo per lamentarsi o auto-complimentarsi, quando sarebbe piu’ utile farsi
un esame di coscienza per migliorare dai propri errori…

Categorie:varie

retention in bacula

ottobre 23, 2012 Commenti disabilitati

Alcuni chiarimenti di come funzionano le tre retention su Bacula:

file retention

il meno possibile perchè occupano tanto spazio su db, servono per fare un restore puntuale alcuni file

job retention

occupano poco spazio e possono essere utili quando non c’è piu il file retention per vedere quali job hanno fatto cosa

volume retention

è dove si trovano i dati del backup, fino a quando non va in expire c’è speranza per il tuo restore

 

Per esempio:

ho 30 giorni di file retention per i miei dati perchè occupano troppo spazio, ma tengo il volume retention a un anno nel caso volessi recuperare quei vecchi dati .

from:

http://www.bacula.org/5.0.x-manuals/en/problems/problems/Bacula_Frequently_Asked_Que.html#SECTION002310000000000000000

Categorie:linux Tag:, , ,

edit a string in multiple files: sed -ic

ottobre 19, 2012 1 commento

Sed is a great tool used to edit one line if needed for multiple files without open it.
Usually to do this, you just need to:

1. Looking for the right regular expression:

grep -re “user” /my/dir

2. Inject the update string

sed -ic ‘s/user/newuser/g’ <filename>

3. Enjoy!

 

WARNING : the option “-c” is needed to preservate the owner of the file, if not set the file change permission with the actual owner.

Categorie:linux Tag:, , , ,